CASA MIA… CASA MIA… QUINTA EDIZIONE

locandinacasa5 web

 

L’Associazione Culturale R.E.G.I.S. è lieta di presentarvi

LA QUINTATA EDIZIONE DEL CONCORSO DI POESIE
“CASA MIA…CASA MIA…”

Clicca quì per scaricare il bando completo

oppure su

http://www.concorsiletterari.it/index.php

 

 

Ritorna il Concorso di poesia sul tema della casa.

L’Associazione Culturale R.E.G.I.S. con il patrocinio di Roma Capitale indice la Qintata Edizione del Premio di Poesia: “Casa mia…Casa mia…”

Il progetto coinvolge tutta la Penisola. Le edizioni precedenti hanno registrato una notevole partecipazione di pubblico. I premi verranno assegnati per due sezioni: Sezione A in lingua Italiana e Sezione B “Mario di Carlo” in dialetto romanesco. Lo scopo del concorso è sempre quello di avvicinare le persone alla cultura letteraria utilizzando un tema caro a tutti, quello della casa appunto.

A partire dal 26 dicembre 2013 e fino al 12 febbraio 2014, sarà dunque possibile inviare le poesie che una giuria apposita, composta da poeti e critici letterari illustri, provvederà ad esaminare.

Presidente di Giuria per la Sezione A sarà Lidia Ferrara, critica, scrittrice e poetessa pluripremiata a livello nazionale e internazionale, anche per video di poesia e fiabe, inventrice di format di genere. La Sezione B vedrà come presidente il Prof. Marcello Teodonio, Presidente del Centro Studi “Giuseppe Gioachino Belli”, poeta, scrittore, critico, professore universitario e studioso del dialetto romanesco.

Venerdì 28 febbraio 2014 alle ore 17.00 presso la Sala del Carroccio del Comune di Roma, Piazza del Campidoglio, 1 si terrà la cerimonia di premiazione alla presenza di esponenti del mondo letterario e politico.

 

RASSEGNA STAMPA

 

http://tuttopoesia.blogspot.it/2013/12/concorso-di-poesia-nazionale-casa.html

http://www.eventiesagre.it/Concorsi_Culturali/21030210_Casa+Mia+Casa+Mia.html

http://www.comunicati-stampa.net/com/al-via-la-5-edizione-del-premio-di-poesia-casa-mia-casa-mia.html

http://www.eventiesagre.it/Concorsi_Culturali/21030210_Casa+Mia+Casa+Mia.html

http://www.tafter.it/2014/01/04/12-02-14-concorso-nazionale-di-poesia-casa-mia-casa-mia/

http://www.undo.net/it/bando/170823

http://nazariopardini.blogspot.it/2014/01/premio-di-poesia-casa-miacasa-mia.html

http://blog.casanoi.it/concorso-poetico-casa-mia-casa-mia/

 

 

QUEST’ANNO SIAMO LIETI DI OSPITARE L’OMONIMA MOSTRA DI PITTURA

locandina pittura web

ART GO

http://www.arte.go.it/eventi/press/p_1083.html#.Uvx5Az15Ne8

ARTJOB

http://www.artjob.it/asp-lavoro-bbcc/news-detail.asp?ID=1843

ART IN WORLD

http://www.artinworld.com/News.aspx?ID=0001KJ

BO.BO.BO

http://www.bobobo.it/roma/eventi/mostra-di-pittura-e-concorso-di-poesia-intitolati-casa-mia—-casa-mia—-e253110#.Uvx6Jj15Ne8

ESPOARTE

http://www.espoarte.net/calendario-eventi/casa-mia-casa-mia/#.Uvx6Vz15Ne8

ESPRESSIONE ARTE

http://www.espressionearte.it/eventi/dettaglio/casa_mia…_casa_mia

FUN WEEK

http://www.funweek.it/roma-eventi-e-news/eventi-roma/casa-mia-casa-mia-28-febbraio-roma.php

OGGI ROMA

http://www.oggiroma.it/eventi/mostre/casa-mia-casa-mia/9733/

ROMA INFOLINE

http://www.romainfoline.it/News/5.2.2014_4053.htm

ROMA TODAY

http://www.romatoday.it/eventi/mostre/casa-mia-casa-mia-mauro-rubini-2094246.html

http://www.eventiesagre.it/Concorsi_Culturali/21030210_Casa+Mia+Casa+Mia.html

 

 

L’Associazione Culturale R.E.G.I.S. ringrazia tutti i partecipanti alla

Quinta Edizione del Premio di Poesia: “Casa mia…Casa mia…”

 

A disposizione la presentazione che la Giuria ha preparato CLICCA QUI

 

Ecco i testi delle poesie premiate

 

SEZIONE A in lingua italiana

1° cassificato

GIOVANNI BOTTARO – poesia dal titolo “MATTINO

con l’immenso appena illuminato

risorgono attorno a me modeste cose

sparse qua e là dalla sera prima:

nel tentativo d’una stiratura

i calzoni pressati nel mio servo muto

una camicia stropicciata di velluto

sulla sedia vicina al comodino

con un cucchiaio e una medicina

sul comò un bicchiere semivuoto

le pianelle e le scarpe insonnolite

in disordine sul disegno del tappeto

orizzonte incenerito

all’occidente scuri accotonati

la bazza scalfita dalla rasatura

sui miei occhi le ombre

di chi m’ha preceduto

fragranza di pane abbrustolito

e col bastone – traballo alla cucina:

nella tazza fumeggia il caffellatte

con briciole annerite in superficie

immenso circoscritto

da quattro pareti e un’inferriata

e l’urbano agglomerato

geme in litanie monotone

comemalato in agonia

implorante dal capezzale aiuto

sono trafitto

da un pigro raggio sperduto:

sangue non sgorga dalla mia ferita

ed è già notte buia-sconfinata

 

2° classificata

LUISA PUNIS – poesia dal titolo “ TALVOLTA LEI

Girovaga, ho abitato:

-il Sole a mezzanotte e la Luna a meno trenta

(oh povera granita al limone!)

-luci e colori assordanti, mimetizzata

tra aspri sapori freddi e affumicati,

-Ventagli di sabbia grigliati (conchiglie di Saint Jacques

scordate nel forno eterno).

Di gabbiani? Neanche l’ombra!

Ma talvolta Lei, sempre e solo Lei,

tra bore e maestrali, dispiega le ali: l’Istria, Casa mia!

Girovaghi persi nel cielo,

correnti su nuvolotti d’aria, spuntano su dai pini,

come bolidi, e sono solo di soffici piume, i gabbiani di Pola.

Burattini di penne che fili di vento muovono sul mare,

agguantano l’onda, riposano, scrutano l’orizzonte,

meditano altri lidi.

I miei gabbiani, con le ali a cuore

sul crepuscolo del giorno, ciarlano del tempo

e s’addormentano, in un refolo di bora.

Vedo un gabbiano indagare perplesso

l’acqua di casa sua: la fontana di Piazza Colonna.

Solo, come me, si chiede:

„Sono tutte uguali le acque del mondo?“

No di certo! Ma, anche se „non fa primavera“,

un gabbiano „fa tanto, tanto Casa!“

 

3° classificata

MARTA MONACELLI – poesia dal titolo “SILENZI”

– a mia madre e a mio padre –

Le porte delle camere sono aperte

Lasciano passar corrente tra loro:

Comunicano spensierate.

In ogni camera c’è qualcuno,

il suo abitante – interlocutore.

Le porte delle camere sono semiaperte –

La corrente ha sospinto più in là i confini:

Bisbigliano pensierose.

In ogni camera c’è un segreto,

il suo abitante guarda altrove.

Le porte delle camere sono socchiuse..

E la linea di confine è tanto sottile:

Il bisbiglio ormai sussurro.

E in ogni camera c’è un dolore,

il suo abitante ha smesso di vedere.

Le porte delle camere sono chiuse.

Il buio elimina speranze di confini da estendere:

Il sussurro ormai silenzio.

In ogni camera: l’Ignoto,

il suo abitante ha smesso di vivere.

Tace!

La casa e le pareti:

Silenzi.

 

 

SEZIONE B in romanesco

1° classificato

MARIO TOMMASINI – poesia dal titolo BITTITO”

M’aritrovo le matine, stanco sur divano

Co li pensieri fitti, e ‘n caffè ‘n mano,

A pensa’ de’ futuro e cambiamenti

De’ mutui, lavandini e seramenti

‘nfatti ‘n casa mia, come der galantuomo,

doppo ‘na femmina, sta’ pe’ arivacce l’omo.

Ma la crisi de la casa è brutta, è pestilenza

Si nun te sposti pe’ gusto, ma pe’ esigenza.

E l’artri nun dicheno “bravi” o “come state”

Fanno: “rega’, so’ due, adesso come fate?”

Pe’ carità, un fio è oro, è ‘na benedizione

Ma mo’ l’unica scerta è ristrutturazione.

Oggi so’ ar lavoro, svojato e ‘n po’distratto,

c’ho er tetto da cambia’, me fa’ uscì matto.

Me sento responsabbile, mica pe’ finta

penso a la regazzina e a la moje incinta.

Per ciò sto su la moto che me paro ‘n vecchio

Attento su ‘gni cosa, timido, freno parecchio.

E pure stavorta er traffico nun è prudente

“Aho, mannaggia a chi j’ha dato la patente”

Scendo, “sono arivato amo’, sto’ qua de sotto”,

vedo n’antra bolletta, er gas, ancora ‘n botto.

E quanno salgo e penso, nun ce da fa’ gnente

La soluzione ariva, subbito, quasi un frangente.

Mi fia me tira dentro casa, so’ frastornato

Me bacia lesta c’ancora nun so’ spojato

Ruffiana, melliflua dice piano, sussurrato:

“Bittito mio, che bello, sei tornato”

2° classificato

GIOVANNI LEONE – poesia dal titolo “PE’ GUARDA’ LA LUNA”

Quanno che me svejo, coro de fora

gnudo, co’ le mutanne o cor piggiama

perché me vojo gode er panorama

che er sole spennella coll’aurora

Ciò ‘na casetta che s’affaccia a Fiume

proprio vicino ar pupazzode Trilussa

è sempre aperta così gnisuno bussa

c’è ‘na sedia, ‘n tavolino e ‘n lume

Se, quann’è sera, vòjo guardà la luna

nun serve che m’affaccio dar barcone

m’abbasta avecce ‘n po’ de fortuna

che vedo ‘no spettacolo mai visto…

Casetta mia è fatta de cartone

er tetto, sopra, se chiama Ponte Sisto

3° classificato

QUINTINO DI MARCO – poesia dal titolo “LA CASA POPOLARE”

Quant’è bello svejasse a la matina

davanti a sta distesa de cemento

che quasi quasi pare un monumento

e nun da spazio manco a ‘na tendina.

Sto posto è ‘na bellezza sopraffina

e a me me ispira un certo sentimento:

quanno m’affaccio so quasi contento

de nun abbità più ne la cantina!

La prima casa che c’ho avuto “vera”

è questa e nun me posso lamentà:

pe’ me sta casa mia è na bombognera!

Forse perché nun me posso scordà

come se dorme sotto a na lamiera.

Sarà cemento … ma è felicità!

LE TRE MENZIONI SPECIALI SONO:

Menzione speciale stampa:

GIORGIO GIANNINI

sia SEZ. A “INTIMA CASA” che SEZ. B “CASA DE ROMA”

Riconoscimento speciale e lettura sul tema della donna e della violenza di genere:

ANTONELLA ANTINUCCI titolo “QUELLA CASA”

Riconoscimento speciale al più giovane partecipante:

GABRIELE CICCARELLO titolo “SOGNO DOMESTICO”

FOTO DELL’EVENTO:

https://www.youtube.com/watch?v=n0lHjsNFroY&hd=1

http://www.youtube.com/watch?v=lghF2E9Xcbg

VI ASPETTIAMO ALLA PROSSIMA EDIZIONE E NEL FRATTEMPO SIAMO LIETI DI PRESENTARVI

LA CHIUSURA DEI LAVORI APPENA SVOLTI CLICCA QUI